Home / Rinoplastica / Rinoplastica: Cos’è, Intervento, Rischi e Costi

Rinoplastica: Cos’è, Intervento, Rischi e Costi

La rinoplastica ha come obiettivo principale quello di ricreare le opportune proporzioni tra il naso ed il viso.

E’ bene però, valutare con attenzione la tipologia della “malformazione” analizzando il paziente prima dell’intervento anche dal punto di vista psicologico.

Solitamente, tutti coloro che si sottopongono a questo intervento, presentano una delle seguenti problematiche:

  1. naso aquilino,
  2. naso storto,
  3. narici larghe,
  4. naso a patata,
  5. naso a sella
  6. naso che presenta una malformazione ossea o cartilaginea

Queste sono solo alcune delle cause che possono spingere il paziente ad un intervento di rinoplastica.

rinoplastica

Rinoplastica

Ma come si svolge?

In passato, questa procedura veniva realizzata con anestesia totale: oggi le cose sono cambiate e si possono ottenere gli stessi benefici anche grazie all’anestesia locale, la quale viene accompagnata da una sedazione profonda.

L’aspetto positivo di questa innovazione è che si possono evitare dei disagi post- operazione, permettendo così il risveglio repentino del paziente ed allo stesso tempo la possibilità di tornare a casa poche ore dopo dall’intervento.

Durante l’intervento quindi, il paziente accusa alcun tipo di dolore e non è neanche vigile grazie alla sedazione intravenosa.

Si tratta di una tecnica poco invasiva: il fatto che non si verifichino traumi durante l’intervento comporta una fase post operatoria più tranquilla.

Chi si può sottoporre ad un intervento di rinoplastica?

E’ importantissimo che il paziente disponga in primis di un buon stato di salute. Per verificare questo aspetto, verranno effettuati degli esami clinici in precedenza all’ intervento.

Per quanto riguarda l’età, tranne alcuni casi particolari è preferibile effettuare una rinoplastica non prima dei 15-16 anni, perché è da questa fase che solitamente le ossa del viso hanno ultimato il loro sviluppo.

Tra l’altro, affrontare un intervento del genere a quest’età richiede molta attenzione, perché potrebbe influire maggiormente sullo stato psichico del soggetto in questione. Ovviamente a quest’età è obbligatorio il consenso dei genitori, in quanto si è minorenni.

Generalmente, l’intervento di rinoplastica viene consigliato quando il paziente ha raggiunto almeno la maggiore età.

Quanto può durare un intervento di rinoplastica?  

Chiaramente le tempistiche variare a seconda della tipologia di intervento ma solitamente dura meno di due ore.

E’ bene sottolineare il fatto che esistono due tipi di rinoplastica: rinoplastica aperta e rinoplastica chiusa.

Rinoplastica aperta: Le incisioni previste per questo intervento sono sia interne che esterne al naso. Il chirurgo per accedere alle strutture cartilaginee e muscose della piramide nasale, recide una porzione a lembo di tessuto situata tra le narici e denominata columella.

Con questa procedura, il paziente presenterà successivamente una cicatrice, situata però in un punto quasi non visibile.

Rinoplastica chiusa: essa a differenza di quella aperta, non prevede delle incisioni, in quanto il modellamento del naso avviene tramite le narici stesse.

Durante questa procedura, il chirurgo incide le muscose fino ad arrivare alla porzione ossea o cartilaginea da rimodellare. Nel momento in cui viene ritoccata la struttura del naso, la pelle sarà semplicemente riposizionata come copertura, senza aver ricorso all’incisione.

Dal punto di vista estetico, ovviamente la rinoplastica chiusa è la soluzione migliore: a differenza di quella aperta non lascerà alcun tipo di cicatrice.

Post intervento rinoplastica

Dopo la procedura principale, il chirurgo inserisce nelle narici due tutori (dalla profondità di 1 cm): essi hanno come obiettivo principale quello di mantenere aperte le cavità per favorire un corretto processo di respirazione. Sopra il naso invece, viene applicata una specie di mascherina rigida che garantirà il riassestamento dei tessuti nella posizione corretta.

Il tutto deve essere fissato al meglio, in modo tale da evitare possibili urti o incidenti nei giorni successivi all’operazione. Se il paziente porta gli occhiali è bene stare molto attenti a non poggiare la montatura direttamente sulla parte che sarà scoperta in seguito.

Il paziente inoltre, deve seguire un certo regolamento comportamentale, che prevede l’abolizione del fumo e dell’assunzione dei farmaci, in quanto potrebbero alterare in maniera notevole il processo di guarigione. Solo in casi speciali (se ad esempio si presentano delle complicanze), il medico può prescrivere determinati farmaci.

Si raccomanda anche di dormire con il viso rivolto verso l’alto in modo da evitare eventuali spostamenti dei tutori nelle ore notturne.

Dolore post operatorio

Se si accusano diversi fastidi (ad esempio gonfiore o senso di infiammazione) è del tutto normale. Bisogna però tenere sempre la situazione sotto controllo, perché potrebbero verificarsi eventuali infezioni o problemi dovuti a qualche complicanza subentrata nel corso dell’intervento.

E’ da ricordare inoltre che la guarigione avviene in maniera molto lenta (per una completa guarigione ci vorranno diversi mesi) il che significa che bisogna evitare tutti i tipi di sport che andrebbero a compromettere la situazione.

Per riprendere invece le attività lavorative (o scolastiche) basta un periodo di convalescenza pari a due settimane circa.

Quali sono i risultati?

Con il trascorrere dei giorni, la situazione migliorerà progressivamente.

La rinoplastica è una tipologia di intervento che offre sempre (salvo casi particolari) risultati estetici molto positivi ed allo stesso tempo soddisfacenti per il paziente.

L’aspetto psicologico di chi effettua questa procedura è da tenere sempre in considerazione: il soggetto in questione deve sentirsi sicuro ed allo stesso tempo tranquillo.

Pertanto, è importante rivolgersi sempre a dei medici che siano competenti, onde evitare esiti che potrebbero risultare spiacevoli o comunque non corrispondenti alle aspettative del paziente.

Quali sono i costi di un intervento di rinoplastica?

I prezzi ovviamente variano a seconda della difficoltà dell’intervento. Bisogna calcolare nella spesa completa i seguenti fattori: i controlli che precedono l’intervento, il ricovero, l’intervento stesso e il post operazione che include tutte le visite di routine che accerteranno l’effettiva guarigione. Generalmente, tutti questi fattori hanno un costo totale che oscilla dalle 4000 alle 6000 euro.

E’ una somma che per molti può risultare difficile da accumulare in poco tempo: ma proprio per questo si può rendere il costo della procedura più leggero tramite il pagamento rateale.

Per usufruire di questo beneficio però, bisognerà effettuare una richiesta speciale: il soggetto che si sottopone all’intervento deve presentare al momento della visita tutti i propri documenti che verranno richiesti dalla finanziaria convenzionata, come ad esempio: la carta d’identità, il codice fiscale e il documento di reddito.

Vota l'articolo
[Totale: 1 Media: 5]

About Serena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *